cultura agile in azienda

I continui cambiamenti nel mondo del lavoro, impongono alle aziende nuovi modelli organizzativi più flessibili e adattivi. La formazione può supportare gli HR a promuovere una cultura agile in azienda.

Il mondo di oggi è in continuo mutamento, trainato soprattutto dal rapido evolversi delle tecnologie. In questo contesto è vitale restare al passo con i cambiamenti, per questo ai professionisti si chiede di sapersi adattare al proprio ambiente e di essere flessibili rispetto ai trend del mercato. Nella survey 2018 Deloitte Global Human Capital Trends, alla quale hanno partecipato più di 10.000 HR da oltre 140 nazioni, l’88% degli intervistati concorda sull’importanza di riorganizzare le aziende per prepararle alle sfide del futuro. Nella stessa survey, il 94% dei partecipanti ha dichiarato che collaborazione e agility sono caratteristiche fondamentali per il successo delle aziende, ma solo il 6% di queste organizzazioni ha affermato di possedere una struttura agile.

In un’epoca caratterizzata da cambiamenti rapidi, l’incapacità ad adattarsi si traduce inevitabilmente con il fallimento delle attività di business. Già da qualche anno, come dimostra il 2017 Deloitte Human Capital Trends Report, l’evoluzione delle tecnologie e dei modelli di business stanno impattando sull’attività di molte aziende e chi non riesce a stare al passo subisce un arresto repentino. Non bisogna pensare che solo le piccole aziende subiscano questa influenza, infatti, solamente il 12% dei brand Fortune 500 del 1955 sono ancora attivi e, nel 2016, il 26% è uscito dalla classifica. Mantenere l’attività dell’azienda attuale e rilevante è essenziale ed è possibile anche investendo nei dipendenti. Un team preparato contribuirà al successo dell’azienda, per questo delineare un programma formativo che stimoli i dipendenti ad adattarsi alle sfide future è un investimento strategico. 

Agevolare la trasformazione

I dipartimenti L&D devono stare al passo con la rapida evoluzione dei bisogni dei dipendenti e dell’azienda. Una strategia formativa agile è la risposta migliore all’insorgere di nuove esigenze. Oltre all’insegnamento di nuove skills e al rafforzamento delle competenze già in loro possesso, i dipartimenti HR devono lavorare sulla capacità dei dipendenti ad adattarsi alle nuove situazioni, soprattutto in momenti di pressione o criticità. Instaurare una cultura agile significa fornire ai team gli strumenti per stare al passo con lo sviluppo tecnologico e i cambiamenti del mercato.

Ma in che modo è possibile promuovere una cultura agile in azienda?

Infondere

Una cultura agile privilegia la crescita dei dipendenti partendo dall’apprendimento continuo che punta al rafforzamento delle skills e fa leva su strumenti innovativi. Un altro fattore importante è comunicare l’importanza della formazione continua dei singoli individui per il rafforzamento del team nel suo complesso. La crescita personale, infatti, si integra nello sviluppo dell’azienda e impatta sulle attività di business. I dipartimenti HR dovrebbero sostenere questa attitudine con una comunicazione interna che sottolinei il valore strategico della formazione nella vision aziendale. Comunicare l’importanza del training è uno step fondamentale per instaurare una mentalità agile.

Ottimizzare

Le aziende caratterizzate da organizzazioni agili si adattano più facilmente ai cambiamenti del mercato. Semplificare e ottimizzare i processi facilita sia il lavoro che l’apprendimento. Rendere le attività più fluide riducendo il numero di passaggi superflui permette di limitare possibili ritardi nel processo e dare maggiore autonomia ai dipendenti che stanno lavorando su quelle specifiche attività.

Incoraggiare

Introdurre un cambiamento nella cultura aziendale è un processo lungo che può subire anche dei rallentamenti, per questo va incoraggiato e bisogna saper intervenire con degli aggiustamenti step by step. Per instaurare una cultura agile, bisogna prima di tutto lavorare sull’idea di fallimento: i fallimenti non vanno condannati a priori, ma bisogna imparare dai propri errori per continuare a crescere. In questo senso “fallimento” non ha un significato negativo, ma va visto come un’opportunità di crescita e cambiamento. I dipartimenti L&D devono individuare le aree di miglioramento e stabilire come intervenire in questi ambiti. In un assetto agile è importante anche capire quali sono le skill da sviluppare e quali sono ormai sorpassate, quali sono gli step necessari per migliorare e come i dipendenti si stiano adattando alle nuove situazioni.

Il cambiamento non è mai facile, ma bisogna restare aperti a critiche costruttive e suggerimenti ed essere pronti a cambiare direzione in corso d’opera per far crescere l’azienda migliorando il processo passo dopo passo.

Team agile

Un team agile si riconosce sia dalle performance che dall’attitudine dei singoli membri allo sviluppo personale. Gli HR devono stimolare i dipendenti a esprimere il loro potenziale e fornire loro gli strumenti per acquisire nuove conoscenze e continuare a crescere. Lo sviluppo dei talenti ha un impatto sull’azienda nel suo complesso ed è quindi un investimento strategico.

Share This