Infografica - le 7 soft skills più utili da sviluppare

Per avere successo nel mondo del lavoro, i professionisti devono possedere sia competenze tecniche che soft skills. Le hard skill sono più tangibili, facili da apprendere e da testare, ma, indipendentemente dal settore di cui ti occupi, sono importanti fino a un certo punto. Lo sai che le soft skills sono considerate più utili nel mercato del lavoro?

Il 92% dei partecipanti a uno studio di Deloitte dichiara che le soft skills sono prioritarie.

Le soft skills

  • Assicurano la competitività aziendale e individuale
  • Favoriscono l’employee retention
  • Migliorano la leadership
  • Aiutano a creare una cultura aziendale significativa

Senza di loro, i dipendenti…

  • Sono più inclini ai conflitti
  • Si sentono meno sicuri in se stessi
  • Si sentono più incompresi
  • Sono insoddisfatti

Quali sono le 7 soft skills più utili da sviluppare?

1. Competenze comunicative

Niente è più utile della capacità di comunicare con efficacia attraverso la scelta delle parole, del tono, dello stile e del linguaggio del corpo più adatti. Inoltre, conoscere più di una lingua permette di ampliare il nostro pubblico a livello internazionale.

2. Diversity e intelligenza culturale

Team inclusivi e multiculturali sono caratterizzati da una migliore qualità delle decisioni e molto spesso sono più performanti. Questo tipo di cultura crea delle dinamiche stimolanti e attira più facilmente i talenti in azienda.

3. Collaboratività

Con team dislocati in tutto il mondo e composti da persone con diversi background è importante sviluppare competenze sociali. Per instaurare un ambiente di lavoro proficuo in cui tutti i dipendenti possono contribuire agli obiettivi comuni è essenziale saper collaborare con gli altri.

4. Sicurezza

La sicurezza in se stessi è fondamentale per credere nelle proprie capacità e sostenere le proprie idee. Il giusto livello di sicurezza permette ai dipendenti di porsi degli obiettivi sfidanti, ma comunque alla propria portata e di raggiungerli con successo.

5. Creatività

Gli esseri umani possiedono una caratteristica che li differenzia dalle macchine: la creatività. Nell’era della digitalizzazione, possedere delle caratteristiche come il pensiero critico, l’apertura mentale e la capacità di concettualizzare sono dei vantaggi da non sottovalutare.

6. Growth mindset

Tra 5 anni, più di un terzo delle competenze tecniche che oggi riteniamo importanti saranno superate. Ecco perché non bisogna mai smettere di apprendere. Le persone motivate a raggiungere nuovi traguardi e a sviluppare nuove competenze sapranno stare al passo con il progresso tecnologico e avranno più probabilità di successo.

7. Adattabilità e decision making

In un mondo in continua evoluzione, i professionisti devono mantenersi aperti al cambiamento e devono sapersi adattare alle nuove situazioni che incontreranno sul loro cammino. Inoltre, dipende da noi la volontà di andare oltre le tecnologie, prendere delle decisioni e pensare a nuove soluzioni innovative.

Share This